11.3.2020

E-Learning e Coronavirus: come garantire la continuità formativa in ambito aziendale.

Lo scrittore e filosofo albanese Peter Serge usava dire che “Il solo vantaggio competitivo che un'organizzazione ha rispetto alla concorrenza è la capacità di apprendere più velocemente degli altri”; in altri termini potremmo dire che la formazione è uno strumento indispensabile per accrescere il valore delle risorse umane e quindi il valore che l’azienda mette a disposizione ai propri clienti.

La formazione aziendale in modalità e-Learning sta registrando una crescita esponenziale a livello globale tanto in ambito aziendale quanto in ambito accademico. Tra le motivazioni principali spiccano gli evidenti vantaggi in termini di efficacia della modalità formativa caratterizzata da tecniche immersive che stimolano l’interattività tra discenti e contenuti, la facilità di misurazione dei risultati dei percorsi di formazione e la semplificazione logistica dell’organizzazione della formazione. Tutto ciò si traduce in una drastica diminuzione dell’impatto economico determinato, nella formazione frontale, dai costi di trasferimento del personale e dall’impatto di tale trasferimento sulla produttività.

Mai come in questo periodo, dove la diffusione del Coronavirus raccomanda il rispetto rigoroso di precise norme igieniche e comportamentali la flessibilità, rapidità e capillarità che contraddistingue la modalità e-learning è oltremodo raccomandata. In tale senso l’e-learning si configura come il “gold standard” in quanto consente di rispettare le indicazioni necessarie al contenimento del contagio senza tuttavia dover rinunciare alla formazione del personale.

Leggi l'articolo completo

Per ulteriori informazioni

Coronavirus